Palio dei Quartieri, la Gara del roccio va a Santa Croce

Attesa per le altre gare atletiche in programma per domenica a Nocera Umbra. Sabato sera la consegna del premio speciale firmato Lorenza Zanco

Il cavaliere di Porta Santa Croce

Si è conclusa con il punteggio di 13 a 10 in favore di Porta Santa Croce la Gara del roccio del Palio dei quartieri di Nocera Umbra. Esce quindi sconfitto dalla prima delle gare atletiche in programma – quest'anno in notturna – Borgo San Martino, che dovrà ora puntare sulle altre competizioni per riuscire a superare il rione rivale e provare a conquistare il palio dell'edizione 2015. Abilità e velocità quanto richiesto, nelle tre tornate della gara equestre, ai cavalieri di Porta Santa Croce e Borgo San Martino. Obiettivo, arrivare per primi al traguardo riuscendo però anche a centrare il cosiddetto roccio, cioè l'anello tenuto dal fantoccio della dama. Alla fine ad avere la meglio è stato il trio composto da Claudio Stefanetti, Gianni Alocchi e Rossano Cacciamani, vittoriosi su Giuseppe Biagioni, Andrea Leonardi e Riccardo Raponi. A dare il via alla tenzone cavalleresca Claudio Stefanetti per Porta Santa Croce e Giuseppe Biagioni per Borgo San Martino. Tornata fortunata per Stefanetti che oltre a centrare il roccio arriva anche primo, mentre Biagioni centra solo l'anello. È quindi il turno di Gianni Alocchi (Psc) e Andrea Leonardi (Bsm), che conquistano un punto a testa. Stesso punteggio anche per Rossano Cacciamani (Psc) e Riccardo Raponi (Bsm), protagonisti dell'ultimo giro. La seconda tornata vede contrapposti Stefanetti contro Leonardi, Cacciamani contro Biagioni e Alocchi contro Raponi, con il parziale che si attesta sugli 8 a 6 per Porta Santa Croce. L’ultima tornata consolida il risultato. I tre schieramenti vedono scendere in pista Cacciamani contro Leonardi, Alocchi contro Biagioni e Stefanetti contro Raponi. Da evidenziare la prova sfortunata del presidente di Borgo San Martino. In una delle tornate, infatti, la lancia di Biagioni non oltrepassa completamente il roccio, rimanendo incastrata tra i capelli della dama. Giuria inflessibile e il cavaliere di Borgo San Martino perde il punto. Ottima invece la performance di Claudio Stefanetti che, in ogni manche, ha raccolto il massimo dei punti. Il punteggio conquistato dai due rioni nocerini in occasione della Gara del roccio, si andrà ad aggiungere a quello delle altre gare atletiche. Prossimo appuntamento con le competizioni domenica sera con la “Dama infedele”. In programma per sabato sera, invece, spettacoli teatrali e a mezzanotte la consegna del Premio Speciale, realizzato da Lorenza Zanco e ideato dai bambini dell’elementare di Nocera Capoluogo.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento