Piste ciclabili, la giunta regionale mette sul piatto 700mila euro

I fondi saranno destinati ai Comuni, per coprire fino ad un massimo del 50% degli interventi presentati. L'assessore Melasecche: "Vogliamo incentivare l'uso della bicicletta"

Enrico Melasecche

Oltre settecentomila euro per il triennio 2020-2022 sono stati destinati dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore regionale alla viabilità Enrico Melasecche, a favore dei comuni dell'Umbria, per la realizzazione di infrastrutture viarie per la mobilità ciclistica ed ha adottato i criteri e le modalità per  l'assegnazione dei contributi a favore degli stessi comuni.

"L'intervento – ha affermato l'assessore Melasecche - si pone l'obiettivo di incrementare la dotazione di infrastrutture ciclabili per favorire l'utilizzo della bicicletta negli spostamenti quotidiani sia sui percorsi casa/lavoro e casa/scuola che per il tempo libero".

Le istanze presentate saranno oggetto di valutazione a valle della quale verrà redatta una apposita graduatoria di ammissibilità, finanziata fino ad esaurimento risorse; la graduatoria resterà in vigore fino al 31/12/2021 nel caso si rendano disponibili ulteriori risorse nel tempo.

"Tra i criteri premianti – ha sottolineato l'assessore - ci saranno il livello di cantierabilità, per privilegiare interventi realizzabili in tempi brevi, nonché i collegamenti verso i nodi di scambio modale (stazioni ferroviarie e stazioni degli autobus) e con i percorsi della rete ciclistica regionale tipicamente vocata al cicloturismo".

Il finanziamento coprirà fino ad un massimo del 50 per cento del costo complessivo dell'intervento.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento