Una nuova ambulanza per la Croce Bianca di Foligno

Il mezzo, acquistato anche grazie al contributo della Fondazione Cassa di risparmio di Foligno, servirà per i tratti di lunga percorrenza

Alberto Cianetti, Daniele Pinaglia ed Emiliano Belmonte

Una nuova ambulanza per la Croce Bianca di Foligno. E' questo il dono della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, che si conferma ancora una volta attenta alle esigenze del mondo sociale, sanitario e del volontariato della città. Il taglio del nastro del mezzo, il secondo nuovo di zecca nel giro di un anno, è avvenuto questa mattina alla presenza del presidente della Fondazione Carifol Alberto Cianetti, insieme all'assessore Emiliano Belmonte e al vicepresidente della Croce Bianca di Foligno, Daniele Pinaglia. Il mezzo, già messo su strada e operativo da diverso tempo, è differente rispetto alle altre autoambulanze a disposizione dell'associazione folignate. La vettura nasce infatti con lo scopo di essere utilizzata per i tratti di lunga percorrenza grazie ai maggiori confort e ad una carrozzeria meccanica con spazi diversi. Il mezzo ha già percorso i suoi primi 10mila chilometri ed ha trasportato pazienti critici in gran parte d'Europa, come in Austria, Germania, Francia ed Ungheria. L'ambulanza è inoltre dotata di una ricca strumentazione, come le attrezzature per la rianimazione, l'intubazione ed il respiratore automatico. Il vicepresidente Pinaglia, intervenuto al posto del dimissionario numero uno Vincenzo Lazzaroni, ha voluto ringraziare sia il Comune di Foligno che la Fondazione Cassa di Risparmio. L'assessore Emiliano Belmonte ha sottolineato “l'importanza etica dell'economia fatta dalla Fondazione”, mentre Alberto Cianetti ha ricordato i numerosi interventi fatti dalla stessa in campo sociale, culturale e sanitario: "siamo stati sempre vicino alla Croce Bianca sin dai primi anni della sua fondazione - spiega Cianetti - non è la prima volta che interveniamo in questo campo. Per la Fondazione questo è un dovere".

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento