Viabilità, in via Campagnola ora è scontro tra residenti

A Foligno fuoco incrociato sulla situazione di Ponte Antimo. Da via Albegna insorgono: “Deleterio deviare il traffico sulla nostra strada”. Zuccarini: “Comune menefreghista”

Ponte Antimo

La questione della viabilità in via Campagnola, a Foligno, continua a provocare dissapori. E se inizialmente il botta e risposta aveva interessato i residenti di quella stessa via e l’amministrazione folignate, ora il dibattito si amplia e a far sentire la propria voce sono anche coloro che vivono nell’adiacente via Fiume Albegna. Il punto di vista, però, è diverso da quello dei vicini di via Campagnola. Mentre questi ultimi premono, infatti, perché il traffico venga deviato sulle strade limitrofe, per i residenti di via Fiume Albegna sarebbe una mossa sbagliata. “Creare un senso unico - dichiarano infatti - sarebbe per noi deletario, visto e considerato che siamo già ingabbiati, in difficoltà nell’uscire di casa”. Un disagio che sono pronti a scongiurare a qualsiasi costo, annunciando di esser pronti a mettere in campo azioni concrete. E mentre i residenti di via Fiume Albenga decidono sul da farsi, i vicini di via Campagnola tornano a puntare il dito contro l’amministrazione comunale folignate. “Ci colpisce e ci indigna il pressappochismo e il menefreghismo con cui il sindaco ha risposto ai problemi di salute e sicurezza creati dagli assurdi volumi di traffico ai residenti”. E’ quanto scrivono in una nuova nota - la terza nel giro di due mesi - Stefano e Giorgio Zuccarini, che tornano a denunciare le problematicità riscontrate dai residenti di via Campagnola. Per i due folignati, i provvedimenti enunciati da Nando Mismetti nella lettera di replica - odierni per il sindaco e datati per i residenti - “non hanno dato alcun frutto, anzi - sottolineano - la situazione da allora è notevolmente peggiorata. Complice - ribadiscono - l’assoluta mancanza di programmazione delle opere viarie del territorio da parte dell’amministrazione e di controlli da parte degli uffici comunali preposti”. Stefano e Giorgio Zuccarini si scagliano contro la realizzazione di opere pubbliche, come la Variante nord, e la chiusura di viale Ancona e denunciano la possibilità che la rotatoria di cui tanto si parla possa aggravare ulteriormente la situazione. “Sappia - dichiarano in conclusione rivolgendosi direttamente al sindaco Mismetti - che l’amministrazione folignate è responsabile dei danni prodotti alla salute dei cittadini e che difenderemo i nostri diritti in ogni sede e con tutte le azioni e dimostrazioni democratiche consentite”. 

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento