Foligno, è tempo di Tari: entro il 31 luglio andrà versata la prima rata

L’acconto sarà pari al 30 per cento dell’intero importo dovuto per il 2019. Attivato un servizio online per chiedere l’invio digitale dei bollettini

Palazzo comunale di Foligno

Si avvicina per i contribuenti folignati la scadenza della prima delle tre rate della Tari dovuta per il 2019. Come stabilito dall’amministrazione comunale in virtù dell’emergenza Covid-19, infatti, il primo acconto andrà versato entro il 31 luglio prossimo. E proprio in questi giorni i cittadini stanno ricevendo gli avvisi di pagamento con i relativi modelli F24 precompilati. Pagamento che, in questa prima tranche, sarà pari al 30 per cento dell’importo totale dovuto per il 2019. Seguiranno, poi, altre due scadenze: una fissata al 30 settembre, quando andrà versato il 50 per cento; e l’altra al 3 dicembre prossimo, quando cioè i contribuenti dovranno procedere con il saldo.

Intanto il Comune di Foligno ha attivato il “Servizio Bollette on line” che consentirà ai cittadini, con una semplice registrazione, di ricevere in automatico al proprio indirizzo mail i bollettini Tari. Dopo aver attivato il servizio, e quindi a partire dalle prossime emissioni, il contribuente quindi potrà vedersi recapitare gli avvisi direttamente al proprio indirizzo di posta elettronica e non più in formato cartaceo.

I cittadini potranno chiedere eventuali chiarimenti o informazioni rivolgendosi al servizio tributi e riscossione del Comune. Gli uffici saranno aperti al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e il martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17. Per accedere sarà però necessario fissare un appuntamento contattando i numeri 0742/330785 o 333/6178780. Disposizione dovuta all’emergenza Covid e che si lega, quindi, alle misure previste per il contenimento e la gestione del contagio.

Per attivare il servizio bolletta online è possibile collegarsi al seguente link: https://www.comune.foligno.pg.it/articoli/attivazione-servizio-bolletta-...

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento