Foligno, chiesti chiarimenti sull'ospedale: “Non doveva essere più Covid, ma l'attività è bloccata”

In una nota congiunta il centrosinistra ed il Movimento Cinque Stelle chiedono la convocazione della terza commissione: “Da altre parti levate di scudi, la nostra amministrazione tace

L'ospedale "San Giovanni Battista" di Foligno

A Foligno i gruppi consiliari di centrosinistra e del Movimento 5 Stelle chiedono la convocazione della terza commissione consiliare per affrontare le tematiche legate all’ospedale “San Giovanni Battista”. “Sebbene sia stato affermato dal direttore sanitario regionale – dicono in coro i gruppi di opposizione - che l'ospedale di Foligno sarebbe stato il primo della regione a tornare no Covid, entro circa 15 giorni (cioè intorno al 4 maggio), a tutt'oggi non è stato affatto così – proseguono - da diversi giorni non ci sono più ricoverati pazienti per il Covid-19, ma l'attività ambulatoriale è ancora completamente bloccata, con tutti i gravi disagi che ne conseguono. Tanti altri sindaci hanno fatto levate di scudi per difendere le loro strutture sanitarie, l'amministrazione comunale di Foligno tace”. Tutta l'opposizione, di centrosinistra e il Movimento Cinque stelle, ha chiesto la convocazione della terza commissione consiliare per parlare dei seguenti argomenti: analisi dell’emergenza dovuta dal Covid-19 con relazione del sindaco o di un suo delegato con dati in possesso su situazione ospedale e strutture sanitarie del territorio; audizione del commissario straordinario e del direttore sanitario della Usl2 in riferimento all’attuale situazione e ai tempi di ritorno alla normalità e di potenziamento della struttura sanitaria; presentazioni di proposte dai gruppi consiliari.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento