Il Csi di Foligno chiude un altro anno positivo: più di 8mila tesserati per 90 società

Il comitato guidato dal presidente Giovanni Noli ha tracciato il lavoro fatto nel 2019. Presente anche Daniele Pasquini, presidente della Fondazione Giovanni Paolo II per lo sport

La cena di fine 2019 del Csi Foligno

Ottomila e duecento tesserati e più di novanta società affiliate. Sono i grandi numeri registrati nel 2019 dal Csi di Foligno. Tra tornei, campionati, attività nelle scuole e solidarietà, l'anno che si è appena concluso ha visto il comitato di Foligno di nuovo in prima linea. I numeri ed il bilancio sono stati tracciati in occasione della cena svoltasi lo scorso fine settimana e che ha visto sedere a tavola i componenti del Consiglio, il consulente ecclesiastico don Antonio Ronchetti, i collaboratori e le loro famiglie insieme al presidente regionale Roberto Pascucci e quello del Csi di Perugia, Claudio Banditelli ed anche le società che fanno parte della grande famiglia del Centro sportivo italiano. Al momento conviviale presenti anche il vicesindaco di Foligno, Riccardo Meloni, l’assessore all’urbanistica Marco Cesaro, Daniele Pasquini nominato dal Papa come consultore del Pontificio consiglio della cultura e neo eletto presidente della Fondazione Giovanni Paolo II per lo sport e Francesco Emanuele, ex presidente del Comitato Paralimpico Italiano, da sempre all'interno Centro Sportivo Italiano. Il momento conviviale è stata l’occasione per il presidente Giovanni Noli per consegnare al suo vice Roberto Di Salvo, il discobolo d’oro del Csi, la più alta onorificenza a chi ha militato per 30 anni all’interno dell’Ente di promozione sportiva. “Come amministrazione siamo orgogliosi del Csi di Foligno” ha detto il vicesindaco Meloni ricordando la sua appartenenza in passato al Csi come atleta. Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’assessore Cesaro che, oltre ad aver ricordato l’importanza dei valori nel Csi, ha portato il saluto del sindaco Zuccarini. “Il Comitato Csi di Foligno è una fra le realtà più grandi d’Italia, non certo in termini di numeri assoluti ma in percentuale fra tesserati e popolazione – ha detto Pasquini –. Il Csi non è come le altre associazioni, è diverso, ha un valore aggiunto perché appartiene alla Chiesa”. Il presidente Noli ha sottolineato la collaborazione con Il Comune che parte dal 1993 con il progetto “Sport & Scuola”: all'interno delle materne ed elementari di Foligno sono infatti presenti tecnici del Csi. Un progetto che con la nuova amministrazione ha fatto registrare un nuovo passo in avanti. “La nostra associazione - ha detto Noli - è fondata sul volontariato. E' per questo che ringrazio il consiglio direttivo, i consiglieri, i tecnici, gli arbitri, i collaboratori e lo staff che ruota intorno al Csi per il tempo e le energie che spendono, sottraendolo alle loro famiglie per portare avanti le tante attività che il nostro comitato organizza. Certo, per tutta questa mole ci sarebbe bisogno di nuove energie, ma ci accontentiamo di quello che abbiamo intorno”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento